Fontana Liri nella Fondazione Cammino di Canneto

santopadresanfolcoNell’ultimo consiglio comunale il comune di Fontana Liri ha aderito alla Fondazione Cammino di Canneto. Una fondazione nata per valorizzare il cammino verso la Madonna di Canneto, un percorso che tocca anche il nostro comune. L’adesione alla Fondazione non prevede contributi nè costi per il comune di Fontana Liri, ma supporto operativo, tecnico e burocratico. Come rappresentante del comune di Fontana Liri è stato designato, all’unanimità, il consigliere comunale Piero Landini.

Dal sito della Diocesi di Sora
Nasce la Fondazione Cammino di Canneto, sabato 28 ottobre ore 10,30 la sua presentazione nella Basilica–Santuario S. Maria di Canneto in Settefrati.

Il progetto Cammino di Canneto, proposto tre anni fa, nel suo lento ma costante sviluppo, è approdato ad una tappa significativa: la costituzione formale della Fondazione Cammino di Canneto.
Papa Francesco, al n. 167 di Evangelii Gaudium, affermava: «… È auspicabile che ogni Chiesa particolare promuova l’uso delle arti nella sua opera evangelizzatrice, in continuità con la ricchezza del passato, ma anche nella vastità delle sue molteplici espressioni attuali, al fine di trasmettere la fede in un nuovo linguaggio parabolico. Bisogna avere il coraggio di trovare nuovi segni, nuovi simboli, le diverse forme di bellezza, che si manifestano in vari ambiti culturali, per la trasmissione della Parola».

Il percorso pastorale che il Vescovo Antonazzo ha voluto intraprendere, alla luce di queste parole, ha portato alla scelta di aderire alla proposta dell’Ufficio nazionale del tempo libero, turismo, sport e pellegrinaggi della Conferenza Episcopale Italiana del Parco culturale ecclesiale. È stata innanzitutto una scelta pastorale quella del Vescovo, che va letta nella prospettiva della pastorale integrata, che si inserisce in un contesto sociale in cui assume una rilevanza strategica la valorizzazione del territorio, con l’incredibile patrimonio di risorse umane, di fede, di cultura, di storia, di tradizioni, di bellezze naturalistiche e, perché no, di eccellenze enogastronomiche. Tutto questo nel nome del Santuario di Canneto, il cui territorio abbraccia ben quattro regioni: Lazio, Abruzzo, Molise e Campania.

Si è partiti dal coinvolgimento delle Istituzioni presenti sul territorio e dai politici che hanno riconosciuto la validità del Progetto e lo hanno sostenuto, facendolo inserire nella L. R. n.2/2017 sui Cammini della Regione Lazio. La costituzione formale dello strumento “Fondazione Cammino di Canneto”, delinea un soggetto giuridico indipendente ed autonomo, con carattere e strutture democratiche, liberamente ispirate alle direttive dell’Ufficio nazionale Cei. La Fondazione costituisce uno strumento formidabile per fare sistema, per mettere in rete e collegare tra di loro eventi, iniziative di spessore e di qualità per la produzione di cultura, sviluppo economico e sociale generando un’economia di indotto, offrendo concrete opportunità di lavoro anche ai giovani e, soprattutto, favorendo lo sviluppo di un turismo sostenibile, infatti anche l’Onu ha voluto proclamare il 2017 l’anno del turismo sostenibile.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close