Fontana Liri…ca

Articolo di Giuseppe Casciano.
Sotto le stelle, in un crescendo di emozioni, straordinario successo del concerto musicale, XII edizione di Fontana Liri…ca. La brillante rassegna, promossa e organizzata dal direttore artistico Moreno Bianchi, è stata un cammino affascinante all’insegna della migliore musica operistica. Tra il pubblico presenti, tra gli altri, il sindaco di Fontana Liri Gianpio Sarracco, il presidente del consiglio comunale Sergio Proia, i consiglieri Marco Di Ruzza e Gianfranco Rauso, il parroco don Pasqualino Porretta, il sindaco di Castelliri Francesco Quadrini e il parroco Giuseppe Basile. Troppo piccola, comunque, la piazzetta per ospitare i tanti spettatori provenienti, in larga misura, dai paesi limitrofi. Il titolo: “Note verso il cielo” ha voluto ricordare il compianto Giuseppe Pistilli, ex sindaco del paese, ideatore delle giornate dedicate alla lirica. Sul palco naturale, davanti alla chiesa di S. Stefano, la garbata presentatrice Mariangela Corsetti ha introdotto gli artisti, a cominciare dalla beniamina locale il soprano Maria Luigia Borsi che ha ammaliato il pubblico con la sua straordinaria voce. Accompagnata al pianoforte da David Boldrini, eclettico compositore, si è esibita con il tenore Antonello Palombi (Tosca e Boheme di Puccini) e il baritono Devid Cecconi (Rigoletto di Verdi), due colossi nel panorama della musica lirica. Degna di nota anche l’esibizione del soprano Georgina Stalbow e, davvero piacevole il coro polifonico Collegium Musicum – Vox Angeli, un gruppo nato a Castelliri, diretto da Fabio Pantanella, entrato, a pieno diritto, tra le eccellenze musicali. Un siparietto spassoso l’ha offerto poi Gianfranco Iervolino con uno scelto repertorio di brani napoletani. Come dimenticare poi il duo Baldo con il magico violino di Brad Repp e il fantasioso pianista Aldo Gentileschi. Il soprano Maria Luigia Borsi, ancora una volta mattatrice della brillante manifestazione, ha dimostrato tutto il suo talento che l’ha portata a esibirsi sui palcoscenici di tutto il mondo. Insomma una testimonianza veramente mirabile, salutata dal pubblico con dieci minuti di applausi. Poi l’atto conclusivo con “O sole mio” cantata dal coro, da tutti gli artisti, e dal pubblico in piedi. In conclusione una serata fantastica che resterà nel cuore di quanti amano la musica di qualità e le melodie senza tempo.

Gli artisti.jpg (1) Gli artisti.jpg Il coro.jpg Il pubblico.jpg

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi