Ultimo decreto, le spiegazioni principali

Dalla pagina facebook del PD Lazio. 

Prima guida all’ultimo decreto Covid 19
L’UTILIZZO DELLA MASCHERINA
È obbligatorio usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico.
Anche nei mezzi di trasporto.
Non sono obbligatorie per:
bambini al di sotto dei sei anni
Persone con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina
Il Governo fisserà prezzi equi per mascherine e dispositivi di protezione individuale.

Possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera.

SPOSTAMENTI
Consentiti SOLO quelli comprovati da motivate esigenze di lavoro, salute e urgenze
Andare a trovare un congiunto è considerato necessario: ora si può a patto che:

Non ci sia assembramento
Distanziamento di 1 metro
Utilizzo delle mascherine

Ci si può spostare da Regione a Regione SOLO SE:
Torni a casa
Motivi di lavoro
Motivi di salute
Motivi di assoluta urgenza

No per tutti gli altri motivi
Persone con sintomatologia respiratoria o febbre a 37.5 gradi DEVONO restare a casa e contattare il proprio medico
Chi è sottoposto a quarantena (positivo al virus) NON può spostarsi da casa
Al momento il DPCM precede solo andare a trovare i congiunti ma il PD sta chiedendo di modificare questa discriminazione.

ATTIVITÀ FISICA E LUOGHI ALL’APERTO
Consentita attività motoria individuale, oppure in accompagnamento di minori o persone non autosufficienti. Ma rispettate la distanza di sicurezza

Aree verdi e parchi possono tenersi aperti se è garantito il NON assembramento, la decisione è comunque a discrezione dei sindaci.

Vietato l’assembramento in luoghi pubblici e privati
No ad attività ludica o ricreativa all’aperto
Chiuse aree gioco per i bimbi.

consentite le cerimonie funebri, preferibilmente all’aperto, con la partecipazione al massimo di 15 persone

ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO
Aperte le seguenti:

Ipermercati
Supermercati
Discount di alimentari
Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2)
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
Farmacie
Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale
Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria
Commercio al dettaglio di libri
Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati
Commercio al dettaglio di fiori, piante, semi e fertilizzanti
Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
Attività delle lavanderie industriali
Altre lavanderie, tintorie

Sì sempre consegne a domicilio
Sì consegne da asporto
Dal 4 maggio 2020 i ristoranti e bar rimarranno chiusi ma oltre al cibo a domicilio potranno preparare cibi da asporto. Lo prevede il Dpcm firmato dal presidente Giuseppe Conte e lo conferma Palazzo Chigi.

Chiuse tutte le altre (come parrucchieri, barbieri, estetisti etc.)
No a consumazione interna nei locali o immediatamente fuori.

Il Presidente Conte ha annunciato che:

Dal 18 maggio apriranno i negozi, i musei, le mostre, le biblioteche

Dal 1 giugno riapriranno definitivamente i bar, i ristoranti, i parrucchieri, i centri estetici

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi